x

Allarme clienti Tim: dal 27 febbraio i soldi verranno scalati direttamente dal vostro conto. Ecco cosa fare subito

Roberta Amorino

Tim- arriva la stangata

Tim, la famosa compagnia telefonica, ha stabilito che, a partire dal 27 febbraio 2022 ci saranno alcune novità per quanto riguarda costi e piani base. Tuttavia, basterà informarsi, compiendo i passi giusti, per evitare che vengano detratti i costi dal proprio conto. Si tratta, in sostanza, di modifiche, riguardanti le tariffe, che potranno aumentare. 

Chi sarà destinatario delle novità introdotte da Tim? Si parla di clienti di telefonia mobile, dunque, verranno fatte salve le linee fisse. Inoltre, ci si riferisce ad alcuni piani base a consumo per i quali si prevede un nuovo costo, diretto a far migrare il cliente verso nuove tariffe.

In poche parole, alcuni piani base a consumo saranno soggetti a un nuovo costo, al mese, di 1,99 €, iva inclusa,  ma soltanto se l’utente non ha attivato alcuna offerta sulla linea in questione. Dovrà trattarsi di piani base non più in commercializzazione, ma che il cliente abbia ritenuto giusto conservare, nonostante l’avanzata di nuovi piani tariffari.

 

Advertisement

Tim: nuovi costi sui piani base, ecco come evitarli

Tim ha stabilito che il nuovo costo graverà su quei piani base a cui non sia stata associata una tariffa con minuti o giga attiva. In parole povere, verranno gravate le ”vecchie” tariffe a consumo, particolarmente economiche per l’utente, che potrà approdare verso tariffe con minuti e giga, sottraendosi in tal modo al nuovo costo del piano base.

Tale ”migrazione” rientrerà nell’ambito di ”offerte riservate” al cliente che potrà avere maggiori informazioni o consultando l’app MyTim, alla voce ”offerte per te”, oppure chiamando gratuitamente il numero 409168. Tuttavia, in omaggio alla trasparenza, Tim avviserà i clienti attraverso sms a partire dal 27 gennaio o attraverso il servizio clienti 119 oppure tramite web nella pagina ”Per i consumatori-comunicazioni importanti”, oltre che mediante il suddetto numero gratuito a disposizione del cliente.

Leggi anche:“Emergenza nazionale caro energia”: Mario Draghi promette nuove misure per limitare i danni a famiglie e imprese

Advertisement

Di sicuro si è registrata una maggiore trasparenza rispetto al passato in cui i piani tariffari base erano, in realtà, costi nascosti. Inoltre, Tim ha precisato che i fondi raccolti serviranno a potenziare le infrastrutture. L’ultimo step decisivo su come procedere spetterà sempre al cliente che potrà optare per la scelta più vantaggiosa e in linea con le proprie esigenze.

 

Condividi: