L’ Albero Imperatrice produce più ossigeno rispetto alle altre piante e cresce in tempi record

Conosciamo meglio uno degli esemplari più belli e preziosi che Madre Natura ci regala

Si chiama Kiri, ma è meglio noto con il nome di Albero Imperatrice. E non è semplicemente splendido e maestoso, ma presenta una serie di straordinarie caratteristiche che andremo a vedere.

Gli alberi sono elementi fondamentali nella storia della vita sulla terra.
Nel bene e nel male. Non è un caso che da un albero, quello chiamato della conoscenza, siano originati tanti problemi per l’essere umano, così come da essi arriva oggi un aiuto fondamentale.

Gli alberi e le piante infatti svolgono un ruolo insostituibile per l’ecosistema e per la qualità dell’aria del nostri pianeta. Sono preziosi alleati nel combattere gli effetti dell’inquinamento e nel contrastare le emissioni di CO2.In questo articolo vi presentiamo quindi uno di essi, un super albero, come viene definito per le sue eccezionali capacità.

L’ Albero Imperatrice pensate, riesce ad assorbire quantità di anidride carbonica dieci volte maggiore rispetto alle altre piante. E non e tutto! La sua produzione di ossigeno è decisamente più elevata.

Conosciamo meglio l’Albero Imperatrice

Albero Imperatrice fioritura

Una pianta il cui nome è scientifico è Paulownia tomentosa, è una specie che arriva in Europa dall’oriente, a cavallo del 1800. Fu importata dalla Compagnia delle Indie Orientali, e deve il suo nome ad Anna Paulowna, figlia dello Zar Paolo I.

L’aggettivo di imperatrice lo ha guadagnato grazie alla stupenda chioma che nella stagione della fioritura produce fiori lilla o rosa simili a grandi candelabri. Uno spettacolo incantevole, tra i più belli che madre natura offre.

Oggi l’ Albero imperatrice merita più che mai il suo titolo nobiliare per il preziosissimo contributo che dona al nostro Pianeta.

Una crescita record

L’albero imperatrice cresce in maniera molto più veloce rispetto ad altre piante. Si stima che in poco meno di 3 anni questa bellissima specie possa raggiungere anche i 20 metri di altezza.

Pensate che nel 2011 l’ Albero Imperatrice si è aggiudicato il Guinness World Record come albero dalla crescita più veloce. Dati questi, altezza e velocità di crescita, che lo pongono come autentico paladino nell’assorbimento della CO2, e non solo.

La Paulowna è in grado di ripulire anche il terreno circostante da tutta una serie di polveri grossolane, molto nocive perchè responsabili di diverse allergie. Un merito che l’albero imperatrice tiene con sè, forse per non deludere un’antica leggenda taoista.

Narra infatti la storia che da questo albero si ricavasse anche il legname per custodire i kimono delle fanciulle orientali. Quell’abito che doveva rappresentare la bellezza e la purezza!

Un invito alla lettura:

Back to top button