Un team di studiosi ci spiega il motivo per cui i nostri cari defunti visitano i nostri sogni

Un team di scienziati americani ha scoperto che al 60% delle donne e al 40% degli uomini, appaiono spesso in sogno alcuni parenti ormai defunti.

Vi sarà magari capitato qualche volte e forse vi siete chiesti anche voi: era solo un sogno, o in qualche modo ho parlato con il mio parente che non c’è più?

Il motivo per cui i nostri parenti defunti ci visitano in sogno

Tuttavia, i ricercatori affermano che lo stile di vita frenetico delle persone (mancanza di sonno, guardare la tv fino a tarda notte, risvegli continui) limiti i nostri sogni. Inoltre, molti di noi rifiutano tutto ciò che non supportato da prove scientifiche.

Secondo i ricercatori, ci sono vari motivi per cui i nostri parenti defunti vengono ogni tanto a visitarci in sogno. Eccone due

  1. Qualcuno che il sognatore conosce (famiglia, amico, persona amata o un animale domestico) che è recentemente scomparso, ha bisogno del consiglio del sognatore su come passare oltre.
  2. Il sognatore ha bisogno di consigli, protezione, conforto: uno spirito, familiare o no, apparirà con un messaggio di amore e calore, per il sognatore.

La bellezza di questi tipi di sogni sta nel fatto che offrono messaggi e conforto nel momento più urgente.

È confortante sapere che quando una persona manca di consigli, conforto o tenerezza, è possibile chiamare inconsciamente una persona amata deceduta chiedendole di apparire per donare aiuto, luce e calore.

A volte i morti fanno visite in sogno inaspettate e per ragioni che all’inizio potrebbero sembrare oscure. In alcune occasioni trasmettono chiaramente un messaggio, supporto o consiglio al sognatore.

Altre volte, creano un puzzle mistico che il sognatore può ricostruire in diverse visite per tradurre il messaggio comunicato. Se è consapevole che i morti hanno la capacità di apparire più volte nei sogni, il sognatore è quindi più naturalmente preparato ad osservare i mezzi per ricevere e decodificare i messaggi dati.

Con questa semplice conoscenza di consapevolezza e accettazione, un sognatore migliora le proprie capacità di rimanere cosciente e disponibile per gli spiriti che sembrano aver bisogno dell’aiuto del sognatore.

Sogni

In che modo i sogni sui cari morti influiscono sui sognatori?

La psicologa clinica Jennifer Shorter definisce i defunti in visita come “i sogni di un’emozione intensa in cui una persona cara defunta ritorna per guidare, rassicurare e / o avvertire.

Queste esperienze sono uniche, potenti e talvolta travolgenti. Sulla base di numerosi studi, ecco sei caratteristiche comuni dei sogni in cui un parente defunto appare.

1. “È reale. “

Una delle descrizioni più comuni di questi sogni è che sono molto più intensi, più vivi e più cinestetici dei sogni ordinari.

“È così reale” è un ritornello comune, che caratterizza le esperienze vissute durante e dopo il sogno. La sua intensità può rimanere con il sognatore per mesi o addirittura anni, come se il sogno fosse accaduto solo di recente.

2. I morti sembrano sani e vibranti.

Di norma, il defunto appare nei sogni di visita e non nel suo stato malato, fragile o ansioso. Invece, sono sani, vibranti e sembrano più giovani.

3. Il defunto rassicura.

I morti compaiono anche frequentemente nei sogni ed esprimono rassicurazione, amore e gioia. La rassicurazione può significare sia che il defunto sta bene sia che anche il sognatore starà bene.

4. Il defunto trasmette messaggi importanti.

I sogni dei visitatori deceduti sono spesso accompagnati da messaggi importanti per il sognatore. Possono trasmettere saggezza, lezioni di vita, promemoria (avvertenze) o altri suggerimenti utili.

5. Il parente comunica tramite telepatia.

In molti casi, il defunto apparirà nei sogni telepaticamente piuttosto che verbalmente. Senza parole, il sognatore è in grado di comprendere chiaramente il messaggio della persona amata deceduta.

6. Il sognatore si sveglia con intense emozioni.

Chi vive questi sogni si sveglia spesso con emozioni forti, generalmente positive. Oltre alla sensazione vivente che il sogno fosse “reale”, si può anche provare amore, gioia, sollievo o tristezza.

Leggi anche:

Condividi: