Un papà accompagna le figlie il primo giorno di scuola e ha un malore: il 47enne si accascia a terra e muore sotto gli occhi degli altri genitori

Advertisement
Advertisement

Una tragedia si è registrata lo scorso 13 settembre quando la campanella di alcune scuole ha ripreso a suonare in alcune scuole italiane, a Spello in provincia di Perugia, un papà accompagna le figlie il primo giorno di scuola ed improvvisamente muore. Il 47enne dopo aver lasciato a scuola le figlie si è accasciato a terra colpito da malore fulminante che gli ha stroncato la vita.

Leggi anche: Una madre vende la figlia neonata per 3mila: “Volevo comprarmi degli stivali nuovi”, riferisce alla polizia la 25enne

Nel giro di pochi secondi, gli altri genitori che si sono ritrovati ad assistere alla scena hanno visto l’uomo cadere sull’asfalto rovinosamente, e non riprendersi più. Infatti dopo il malore sono stati inutili i soccorsi intervenuti rapidamente sul posto. L’improvvisa morte del papà che accompagna le figlie il primo giorno di scuola e muore ha sconvolto non solo gli altri genitori che hanno assistito al drammatico episodio ma tutta la popolazione di Spello: un dolore che ha devastato e colpito tutti.

Accompagna le figlie primo giorno di scuola

Advertisement

Un papà accompagna le figlie il primo giorno di scuola e muore davanti agli altri genitori

L’uomo aveva appena accompagnato le sue figlie a scuola, e mentre si stava dirigendo verso la sua auto si è accasciato al suolo, richiamando l’attenzione degli altri genitori che hanno subito allertato i soccorsi chiamando il 118.

Leggi anche: Varese. Aggredisce due agenti con un coltello, ma i poliziotti gli sparano: l’uomo ferito gravemente all’addome è in prognosi riservata

Dopo l’arrivo dei soccorsi, giunti tempestivamente sul posto, insieme ai carabinieri della Compagnia di Foligno e della Stazione di Spello, i sanitari hanno cercato invano di rianimarlo, ma non hanno potuto far altro che dichiarare il decesso dell’uomo. Un infarto ha strappato la vita dell’uomo che aveva appena salutato le figlie il giorno del loro ritorno tra i banchi di scuola. Tutta la comunità della provincia di Perugia si è stretta attorno alla famiglia del 47enne, per far sentire la piena partecipazione ad un lutto doloroso ed inspiegabile.

Advertisement
Condividi: