Jin Shin Jyutsu: un metodo miracoloso per prendersi cura della salute

Advertisement
Advertisement

Il Jin Shin Jyutsu è uno di quei metodi sorprendenti dimostrati efficaci da molti professionisti della salute in tutto il mondo. Scopri questo esclusivo metodo giapponese che rivela che tutte le nostre dita sono collegate ai nostri organi.

Il corpo umano è innegabilmente una delle creature più complesse e intriganti della natura. La simbiosi che esiste tra tutti i suoi elementi continua a sorprenderci e ad ispirarci. E anche se consideriamo alcune parti di scarsa utilità, è sufficiente approfondire la nostra ricerca per vedere che ogni elemento del nostro corpo svolge un ruolo primordiale.

Tutto quello che c’è da sapere sul Jin Shin Jyutsu

Oggi parleremo del legame tra le dita e i tuoi organi e spiegheremo come migliorare la tua salute psicologica e fisica attraverso un semplice metodo giapponese.

Il Jin Shin Jyutsu è un’arte ancestrale giapponese che è stata praticata per secoli e trasmessa attraverso il passaparola attraverso le generazioni.

Advertisement

E sebbene le persone gli attribuissero molte proprietà terapeutiche, il suo uso era limitato e i paesi occidentali non aveva idea della sua esistenza.

Ma all’inizio del 20° secolo, quest’arte quasi dimenticata fu resuscitata da Jiro Murai. Un giapponese che dichiarò che fu grazie a Jin Shin Jyutsu che fu in grado di curare una malattia considerata incurabile dai medici che aveva consultato.

Questa arte ancestrale giapponese, ora utilizzata da molti seguaci della medicina tradizionale, considera le dita come una sorta di organi remoti.

Advertisement

In effetti, gli specialisti di questo metodo affermano che ciascuna delle nostre dita è collegata a due organi del nostro corpo. E che il nostro organismo contiene una sua energia pulita che deve essere sempre armonizzata e ben distribuita per evitare problemi di salute.

Come? Semplicemente eseguendo massaggi sulle dita, un metodo semplice, ma molto efficace contro molte anomalie.

Jin Shin Jyutsu

Advertisement

Ecco l’elenco di organi ed emozioni relativi a ciascuna delle tue dita:

  • Pollice: è collegato allo stomaco e alla milza. Quando non è adeguatamente stimolato, può creare emozioni come depressione o ansia e causare problemi di salute come nervosismo, mal di testa e dolore all’addome.
  • Indice:  è collegato alla vescica e ai reni. Quando la connessione non è stabilita correttamente con questi due organi di cui è responsabile, disfunzioni come mal di schiena e dolori articolari, problemi di digestione, possono verificarsi insieme ad un senso di paura e confusione.
  • Il dito medio: è collegato alla cistifellea e al fegato. Quando la connessione non è stabilita correttamente tra lui e questi due organi, mal di testa, problemi cardiovascolari e sentimenti di irritabilità e la rabbia possono apparire.
  • L’anulare: è collegato ai polmoni e all’intestino crasso. Se l’energia non passa tra esso e questi due organi, sintomi come difficoltà di digestione, problemi respiratori e problemi psicologici come depressione o ansia possono verificarsi.
  • Il mignolo: è collegato all’intestino tenue e al cuore. Quando non è in perfetta armonia con questi organi, può causare dolore alle articolazioni, problemi cardiaci e un sentimento di paura e una mancanza di fiducia in se stessi.

Come praticarlo?

Il metodo di Jin Shin Jyutsu è molto semplice, è facile da praticare e ti chiederà pochissimo tempo e fatica. Ecco i passaggi da seguire:

  •  Sedersi in un luogo tranquillo e lontano da tutte le fonti di distrazione.
  • Respirare profondamente per alcuni minuti per liberarti da tutte le tensioni interne.
  • Prendere il dito interessato con la mano e applicare una pressione da 3 a 5 minuti.
  • Abbassare il dito, inspirare profondamente, quindi espirare.
  • Massaggiare tutte le altre dita con entrambe le mani per 3 minuti.

Avvertenze: 

Le donne in gravidanza o in allattamento, i bambini e le persone sottoposte a trattamenti medici speciali non devono provare questo metodo senza consultare il medico specialista. Questo metodo non sostituisce il trattamento medico.

Leggi anche:

Condividi: