Una bambina tenta il suicidio e sua madre viene derisa di genitori dei bulli

Una bambina di 10 anni tenta il suicidio e mentre si trova in ospedale, sua madre viene derisa dai genitori dei bulli che l'avevano derisa

Una bambina di 10 anni tenta il suicidio e mentre si trova in cura in ospedale, la sua mamma viene brutalmente presa in giro dai genitori dei bulli che l’avevano derisa.

Si chiama Lilly-Jo Caldcott  e chi la conosce la descrive come una dolce bambina che ama le sue amiche, la sua famiglia e trascorrere tanto tempo in mezzo alla natura.

Una bambina di 10 anni tenta il suicidio, ma i bulli non hanno intenzione di fermarsi

Ad un certo punto però tutto cambia e Lily smette di sorridere, smette di partecipare alle attività che preferiva e perfino di mangiare.

E’ a quel punto che sua madre capisce che qualcosa non va, anche se non avrebbe mai immaginato quel che a breve sarebbe accaduto alla sua famiglia.

Pubblicato da Jess Brown su Domenica 28 gennaio 2018

Tutto è iniziato poche settimane dopo l’inizio della scuola a Worcester in Inghilterra. Giorno dopo giorno Lilly-Jo si spegneva sempre di più, fino a rifiutarsi improvvisamente di voler andare a scuola.

E quando sua madre ha chiesto il motivo dei suoi comportamenti, la bambina ha ammesso di aver problemi con una sua compagna di classe che si prendeva continuamente gioco di lei.

Successivamente la madre ha raccontato di essere andata per 4 mesi a scuola ogni giorno per cercare di risolvere il problema.

Ma che la direzione scolastica non si è mai impegnata più di tanto a volerla aiutare.

E’ arrivata a scrivere anche una lettera al preside in cui descriveva dettagliatamente cosa ogni giorno sua figlia doveva subire.

A Lilly-Jo venivano tirati i capelli, veniva spinta, schiaffeggiata e sbattuta violentemente contro lo sportello dell’armadietto.

bambina tenta il suicidio
Facebook

La tragedia sfiorata

La lista dei maltrattamenti non finisce qui, la bulla si spinge ancora più lontano, troppo lontano e Lilly-Jo decide di farla finita.

Al punto da assumere un numero imprecisato di pasticche, tanto da disconnettersi completamente dalla realtà che la circondava.

Pubblicato da Jess Brown su Sabato 2 marzo 2019

E’ a quel punto che sua madre la porta in ospedale, dove i medici riescono fortunatamente a salvarla.

Dopo questo bruttissimo episodio il preside della scuola ha finalmente deciso di agire per contrastare una volta del tutto il problema del bullismo.

Che non si era limitato solamente ai suoi studenti, ma anche ai genitori che erano addirittura arrivati al punto di deridere la mamma di Lilly-Jo. Come se non avesse altro da sopportare.

La storia di questa solare ragazzina dovrebbe mettere in luce ancora una volta il grave problema che affligge tutte le scuole del mondo: quello del bullismo.

Che invece di diminuire aumenta sempre di più, anche grazie alle tecnologie attuali che sicuramente non aiutano.

Qui potrete leggere la storia di Dolly Everett che non è stata fortunata come Lilly-Jo.

Back to top button